Contributo sostegno affitti 2021.

Data:

11/11/2021

Tempo di lettura:

1 minuto

Descrizione

Può partecipare al bando e ha diritto a richiedere il contributo per il proprio nucleo familiare il conduttore (locatario, erede, assegnatario dell’alloggio per sentenza di separazione) che, alla data di presentazione della domanda:

A. Sia residente nel Comune;

B. Ha occupato nell’anno 2020 l’alloggio a titolo di residenza principale o esclusiva, per effetto di contratto di locazione regolarmente registrato ai sensi dell’art. 11 commi 1 e 2 della legge n. 431/98;

C. Presenti una attestazione ISEE (standard o ordinaria) in corso di validità (D.P.C.M. 159/2013 e successive integrazioni e variazioni) non superiore ad € 20.000,00;

D. Abbia avuto in locazione un alloggio di categoria catastale A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 o A/11;

E. Qualora cittadino extracomunitario, sia in possesso di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, oppure Carta Blu UE, oppure permesso di soggiorno in corso di validità oppure istanza di rinnovo entro i termini prescritti e non ricorrano le condizioni previste dall’art. 5 commi 5, 5-bis e 5-ter del d.lgs. 25 luglio 1998 n. 286 e successive modifiche e integrazioni.

F. Qualora cittadino non italiano (comunitario o extracomunitario), non sia destinatario di provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale;

G. Non abbia riportato una o più condanne per delitti non colposi puniti con sentenza passata in giudicato come previsto dalla L.R. 16/2018.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

17/11/2021, 07:49