aggiornato il 07/10/2019

Limitazione uso impianti termici, fuochi all'aperto, liquami: Ordinanza

(a fine pagina si trovano informazioni utili per conoscere lo stato di allerta)

Misure di limitazione dell'esercizio degli impianti termici, compresi quelli alimentati a biomassa legnosa, nonché prescrizioni per le combustioni all'aperto (abbruciamenti vegetali, falò rituali, barbecue, fuochi d'artificio scopo intrattenimento), e per lo spandimento di liquami zootecnici. Periodo 02 ottobre 2019 al 31 marzo 2020.

… omissis …

 

ORDINA

 

 

 

dal 02/10/2019 al 31/03/2020, nell’intero territorio comunale:

 

con livello “Nessuna allerta” - verde:

 

1.la temperatura media in ambiente, misurata ai sensi del DPR 74/2013, non potrà

 

superare i:

 

- 19°C (con tolleranza di +2°C) nelle abitazioni, uffici e spazi ed esercizi

 

commerciali;

 

- 17° C (con tolleranza di +2°C) nelle attività industriali ed artigianali;

 

2.il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa

 

(legna, cippato, pellet,…) con una classe di prestazione emissiva:

 

- inferiore a “2 stelle” (classificazione ai sensi del Decreto Ministero Ambiente del

 

07/11/2017 n. 186), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo;

 

- inferiore a “3 stelle” (classificazione ai sensi del Decreto Ministero Ambiente del

 

07/11/2017 n. 186), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo a partire dal

 

01/01/2020;

 

3.il divieto di combustione all’aperto di materiale vegetale di cui all’art. 185, comma 1

 

lettera f) del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. anche se effettuata nel luogo di produzione e al

 

fine di reimpiego del materiale come sostanza concimante o ammendante , in ambito

 

agricolo fatte salve le necessità di combustione finalizzata alla tutela sanitaria di

 

particolari specie vegetali;

 

con livello “di allerta 1” - arancio :

 

1.la temperatura media in ambiente, misurata ai sensi del DPR 74/2013, non potrà

 

Atto prodotto da sistema informativo automatizzato Ordinanza N.R.G. 90 del 02-10-2019

 

COMUNE DI PONTE SAN NICOLO'

 

superare i:

 

19°C (con tolleranza di +2°C) nelle abitazioni, uffici e spazi ed esercizi - commerciali;

 

- 17° C (con tolleranza di +2°C) nelle attività industriali ed artigianali;

 

2.il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa

 

(legna, cippato, pellet,…) con una classe di prestazione emissiva:

 

- inferiore a “3 stelle” (classificazione ai sensi del Decreto Ministero Ambiente del

 

07/11/2017 n. 186), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo;

 

3.il divieto di combustione all’aperto di materiale vegetale di cui all’art. 185, comma 1

 

lettera f) del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. anche se effettuata nel luogo di produzione e al

 

fine di reimpiego del materiale come sostanza concimante o ammendante, in ambito

 

agricolo fatte salve le necessità di combustione finalizzata alla tutela sanitaria di

 

particolari specie vegetali;

 

4.il divieto assoluto, di falò rituali, barbecue e fuochi d'artificio, scopo intrattenimento.

 

Sono consentite deroghe per i fuochi di capodanno e per falò rituali in occasione

 

dell’Epifania, legati a consolidate tradizioni pluriennali, limitando la dimensione della

 

pira.

 

5.il divieto di spandimento di liquami zootecnici;

 

con livello “di allerta 2” - rosso :

 

1.la temperatura media in ambiente, misurata ai sensi del DPR 74/2013, non potrà

 

superare i:

 

- 19°C (con tolleranza di +2°C) nelle abitazioni, uffici e spazi ed esercizi commerciali;

 

- 17° C (con tolleranza di +2°C) nelle attività industriali ed artigianali;

 

2.il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa

 

(legna, cippato, pellet,…) con una classe di prestazione emissiva:

 

- inferiore a “4 stelle” (classificazione ai sensi del Decreto Ministero Ambiente del

 

07/11/2017 n. 186), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo;

 

3.il divieto di combustione all’aperto di materiale vegetale di cui all’art. 185, comma 1

 

lettera f) del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. anche se effettuata nel luogo di produzione e al

 

fine di reimpiego del materiale come sostanza concimante o ammendante , in ambito

 

agricolo fatte salve le necessità di combustione finalizzata alla tutela sanitaria di

 

particolari specie vegetali;

 

4.il divieto assoluto, di falò rituali, barbecue e fuochi d'artificio, scopo intrattenimento.

 

Sono consentite deroghe per i fuochi di capodanno e per falò rituali in occasione

 

dell’Epifania, legati a consolidate tradizioni pluriennali, limitando la dimensione della

 

pira.

 

5.il divieto di spandimento di liquami zootecnici;

 

… omissis….

***********

Per conoscere il "semaforo" di allerta ci si può connettere al sito:

https://www.arpa.veneto.it/inquinanti/bollettino_allerta_PM10.php (aperta la pagina, scorrere fino al termine della stessa per vedere il quadro delle allerte suddivise per data e zona territoriale)

Ordinanza 90 (469 KB)

[03/10/2019]

Scegli il colore del sito:

Indirizzo
Comune di Ponte San Nicolò
Viale del Lavoro, 1
35020 Ponte San Nicolò (PD)
Altri dati
Cf e p.iva 00673730289
Codice Catastale: G855
Codice ISTAT: 028069
Codice Univoco identificativo dell'ufficio destinatario della Fatturazione Elettronica: UF0RD1 (u-effe-zero-erre-di-uno)