OLIO alimentare: rispetta l'ambiente - vedi i punti di raccolta sul territorio ...

Data:

04/09/2014

Tempo di lettura:

2 minuti

Descrizione

La raccolta:

L’olio viene ora raccolto anche a Ponte San Nicolò con qualsiasi bottiglia di plastica e può essere consegnato nei seguenti punti di raccolta:

- piazza don Giovanni Rossi (Roncajette)

 - via Gasparini (Rio)

- via Toffanin (quartiere San Leopoldo)

- via don Orione Ponte San Nicolò Capoluogo

 

Orario estivo dal 1/4 al 30/09

Lunedì - martedì - giovedì - venerdì dalle 16 alle 19 - sabato 8-12 e 15-20

Orario invernale dal 1/10 al 31/03

Lunedì - martedì - giovedì - venerdì dalle 15 alle 18 - sabato 8-18

Un rifiuto inquinante

Lo scarto dei comuni oli vegetali da cucina costituisce un rifiuto con potere altamente inquinante, in particolare se smaltito attraverso gli scarichi domestici e la rete fognaria.
Per una maggiore tutela ambientale del territorio, gli oli alimentari esausti vanno raccolti in bottiglie di plastica, anche le medesime bottiglie che contenevano l’olio al momento dell’acquisto.
Una buona abitudine che consente di salvaguardare la salute delle falde acquifere e ridurre lo sfruttamento delle fonti tradizionali di energia.

Il recupero

AcegasApsAmga gestisce le attività di raccolta e stoccaggio degli oli esausti, che sono poi avviati a recupero per la produzione di energia pulita e biocompatibile, mediante il processo di cogenerazione.

Da 1 kg di olio alimentare esausto si producono circa 4,17 kWh di energia pulita (sufficiente a far funzionare alla massima potenza una stufetta elettrica per oltre due ore o tenere accesa ininterrottamente una lampadina a risparmio energetico per 15 giorni )


Documenti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

22/12/2020, 08:13