aggiornato il 25/05/2020

Servizio Tributi

Scheda di presentazione del servizio > (vedi allegato a metà pagina)

Contatti

Viale del Lavoro, 1 Ponte San Nicolò (Pd)
tel. 049.8968643 - fax 049.8960785
e-mail tributi@comune.pontesannicolo.pd.it

Per gli orari di ricevimento vedi la scheda ORARI UFFICI nella pagina Uffici Comunali

Modulo accesso ai documenti amministrativi >

La modulistica è suddivisa per singolo tributo alla fine di questa pagina ed è visibile cliccando sulle relative "mattonelle" (icone giganti)

> ADDIZIONALE IRPEF

-- Vedi documenti allegati a fine pagina

§§§

 NOVITA’ IN MATERIA DI TRIBUTI COMUNALI 

La Legge di Bilancio 2020 - Legge 27 dicembre 2019, n. 160, ha rinnovato profondamente l’IMU abolendo definitivamente la TASI.

La nuova IMU fa propria l'imposizione gestita dalla TASI eliminando la quota in capo all'utilizzatore che ora è interamente in capo al proprietario ed eliminando le detrazioni previste dalla TASI.

Le aliquote 2020 non sono ancora state deliberate in quanto la normativa ha previsto per l’anno 2020 il termine del 31 luglio (art. 138 D. L. 19 maggio 2020, n. 34). Per il versamento dell'acconto 2020 i contribuenti utilizzano le aliquote 2019 che corrispondono alla somma delle aliquote base IMU e TASI.

L'aliquota base provvisoria, in attesa delle nuove aliquote, è pari all'8,6 per mille (7,6 IMU + 1 TASI). Resta confermata l'esenzione per le abitazioni principali non di lusso (categorie catastali dalla A2 alla A7).

Per quanto riguarda le altre tipologie di immobili, quelli che prima erano esenti IMU (rurali strumentali e beni merce) sono soggetti IMU con le stesse aliquote base TASI ovvero:

- Fabbricati rurali strumentali: aliquota base 1 per mille

- Beni merce (e solo fino al 2021): aliquota base 1 per mille

- Terreni agricoli: aliquota base 7,6 per mille. I terreni incolti sono espressamente equiparati ai terreni agricoli.

- Immobili ad uso produttivo - gruppo catastale D: aliquota base 8,6 per mille (7,6 per mille è riservata allo stato).

Sono state in gran parte riconfermate le tipologie di abitazioni assimilabili ad abitazione principale con una eccezione importante che riguarda i pensionati AIRE che adesso non beneficiano più dell'esenzione per l'abitazione posseduta in Italia. Per quanto riguarda la determinazione dell'imposta il calcolo è mensile.

In considerazione dell'emergenza sanitaria da COVID-19, l’art. 177 del D. L. 19 maggio 2020, n. 34 ha stabilito che non è dovuta la prima rata dell'IMU relativa a:

 immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;

 immobili rientranti nella categoria catastale D/2 (Alberghi e pensioni) e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

Per nuovi immobili il primo mese si conta se il possesso si è protratto per più della metà dei giorni di cui il mese stesso è composto; in caso di parità di giorni è comunque in capo all'acquirente.

Fino al 2019 il versamento era da effettuarsi in 2 rate uguali pari al 50% dell'importo (salvo conguaglio a saldo). Dal 2020 il calcolo è da effettuarsi in base al possesso mensile ovvero per semestre sempre considerando il conguaglio a saldo in caso di possibili variazioni di aliquote da parte del Comune.

Le scadenze sono il 16 Giugno e il 16 Dicembre. Per il 2020 sono martedì 16 Giugno e mercoledì 16 Dicembre.

Solo per il 2020 l'acconto dovrà essere uguale al 50% di quanto dovuto, calcolato sulla somma delle aliquote IMU e TASI 2019..

 COMODATO D’USO. Il comodato di uso gratuito riguarda esclusivamente la concessione dell’immobile tra genitori / figli (e non altri rapporti di parentela).

 Il comodato deve essere registrato presso l’Agenzia delle Entrate entro 20 giorni dalla stipula. Chi riceve l’immobile in comodato deve utilizzare il fabbricato come propria “abitazione principale” (quindi essere residente e dimorare abitualmente). Il comodante (chi “cede” l’immobile) deve essere residente nello stesso Comune: quindi il genitore ed il figlio devono risiedere entrambi a Ponte San Nicolò. Il comodante non deve essere proprietario di altri immobili destinati ad uso abitativo in Italia, ad eccezione dell’abitazione principale situata comunque in Comune di Ponte San Nicolò. Il beneficio non riguarda i fabbricati di categoria catastale A/1, A/8, A/9 (abitazioni di lusso). L’imposta da pagare è calcolata applicando l’aliquota deliberata dal Consiglio Comunale per l’anno 2016 alla base imponibile, ridotta al 50%. I termini per il versamento rimangono fissati al 16 giugno e al 16 dicembre oppure in rata unica entro 16 giugno tramite modello F24, pagabile presso qualsiasi sportello bancario, postale o presso le ricevitorie autorizzate.

 NOVITA’ TARI. L’Amministrazione Comunale ha previsto che con decorrenza 01/01/2016 la tassa sui rifiuti (TA.RI.) non sarà più gestita dalla società ACEGASAPSAMGA spa ma verrà  gestita direttamente dall’ufficio Tributi del Comune. I termini per il pagamento della TARI vengono fissati al 16 maggio e al 16 novembre tramite modello F24, modello allegato alla bolletta che verrà inviata a casa ovvero all’indirizzo mail comunicato dal contribuente. Tutte le variazioni relative alla tassa rifiuti (nuove iscrizioni, cessazioni o variazioni di immobile) dovranno essere dichiarate tramite modulistica reperibile nel sito internet comunale ovvero presso l’ufficio tributi (049/8968643).

  §§§

Per informazioni e modulistica su ogni singolo tributo, cliccare sulle icone sotto riportate.


ACCORDO TERRITORIALE 2016 per agevolazioni tributarie (6,39 MB)

scheda presentazione SERVIZIO (413 KB)

VALORE MEDIO AREE EDIFICABILI DAL 2017 (287 KB)

scadenze TARI e TOSAP - 2020 (248 KB)

addizionale 2020 (219 KB)

[04/02/2009]

IMU - Imposta Comunale Unica

TASI - Tassa sui Servizi Indivisibili

TOSAP - Tassa Occupazione Suolo Pubblico

Imposta Pubblicità, Pubbliche affissioni

Tassa sui Rifiuti

Uffici

Cliccando sul Servizio interessato si trovano informazioni generali,  contatti, modulistica ecc.Gli ORARI UFFICI sono riportati, in allegato, alla fine di questa pagina.Telefono risponditore automatico: 049-8968611Parla in digitale con la Pubblica Amministrazione ma, prima di scrivere, è opportuno leggere alcune indicazioni utili che potrebbero risolvere problemi di comunicazione (SPAM, rigetto, ....) Le pagine di questo portale sono redatte secondo obiettivi di accessibilità e usabilità richiesti dalla normativa vigente.

Servizi di Staff

Affari Generali

Servizi Finanziari

Uso ed Assetto del Territorio

Lavori Pubblici/Ambiente

Servizi alla Persona

Potere sostitutivo in caso di inerzia o mancata risposta da parte degli Uffici : vedi Titolare del potere sostitutivo. 

 

 

Scegli il colore del sito:

Indirizzo
Comune di Ponte San Nicolò
Viale del Lavoro, 1
35020 Ponte San Nicolò (PD)
Altri dati
Cf e p.iva 00673730289
Codice Catastale: G855
Codice ISTAT: 028069
Codice Univoco identificativo dell'ufficio destinatario della Fatturazione Elettronica: UF0RD1 (u-effe-zero-erre-di-uno)